Brodetto d’Agnello con asparagi di bosco

Pubblicato in Ricette ›› Ricette Regionali_ Le Vostre! il: 8 giugno 2010

Brodetto d’Agnello con asparagi di bosco del Lunedì di Pasqua

è una ricetta di Cassano delle Murge (Puglia)  -  inviata da nonna Santina

Esiste un piatto nella terra di Puglia che ha il profumo della primavera e della Pasqua. Fin da quando ero piccola il Lunedì di Pasqua la tradizione voleva che si passasse un giorno a preparare questo brodetto. Gli elementi principali del piatto sono comunque l’Agnello di tradizione pasquale e gli asparagi cercati con grande bramosia tra i rovi della Murgia barese.

Ingredienti per il brodetto
Agnello coscia   1 kg escluso l’osso
Salsa di pomodoro 1 litro
Cipolla  1 quarto
Uova n°4
4 cucchiai di formaggio grana grattugiato
Asparagi di bosco  2 mazzi grandi

Pasta all’uovo  e sua preparazione
500 gr. di farina di semola di grano duro rimacinata
4 uova
Si stende la pasta in sfoglia sottile, dopo averla ben impastata e fatta riposare in un panno per almeno 30 minuti , la si taglia a strisce di 1⁄2 cm. Il giorno successivo la pasta è ben essiccata e la si mette in uno strofinaccio e la si schiaccia tra le mani o su un piano ottenendone dei pezzetti piccoli

Preparazione del piatto

  1. Si taglia con le forbici a piccoli dadini la coscia di agnello, si sfrigge la carne nell’olio di oliva  , quando è ben rosolata si aggiunge  un quarto di cipolla tritata e si fa rosolare insieme alla carne ancora un poco. Si aggiunge sale quanto basta poi si versa 1 litro di salsa di pomodoro  e si fa cuocere almeno 30 minuti. Si aggiungono  almeno 2 romaioli  di acqua a persona,e si prosegue  per un’altra mezz’ora la cottura a bollore fino a cottura della carne.(conviene assaggiare per valutare sia la cottura della carne che la salatura). Si battono a parte le uova intere con del formaggio grana grattugiato in una ciotola e si versano nel brodo mescolando velocemente per evitare che le uova si aggrumino, si prosegue la cottura per 5 minuti e infine si mettono a cuocere gli asparagi a pezzetti di 3‐4 cm. e si fanno bollire per altri 5 minuti.
  2. Nelle Murge solo tra metà Marzo e metà  Aprile crescono nel sottobosco  dei sottili asparagi molto saporiti e gustosi e la caratteristica di questo brodetto vuole questo tipo di asparagi. Si mette a bollire dell’acqua e la si sala e quando bolle si fa cuocere la pasta all’uovo preparata il giorno precedente,  si scola e si pone nella scodella  mezzo mestolo di pasta con un mestolo pieno del brodo con la carne e gli asparagi, badando di pescare il contenuto dal fondo della pentola dove sta la carne. Si possono variare le proporzioni a seconda che piaccia con più o meno brodo.

NOTA: Con queste dosi il Lunedì di Pasqua di quest’anno ho messo a tavola 15 persone che hanno gustato con grande piacere questo piatto tradizionale, che per la verità è tipico di Acquaviva delle Fonti, paese a 5 Km da Cassano, dove era nata e vissuta mia mamma.

Continua a leggere

Tag

Commenti

  1. 1 8 giugno 2010 at 15:17
    Permalink

    Mi piace molto “si sfrigge”.
    Anche il resto, però.

  2. 2 8 giugno 2010 at 15:36
    Permalink

    caro paolo, narrazioni d’altri tempi… ;-)

  3. 3
    Monica
    25 aprile 2011 at 19:58
    Permalink

    Buonissimooooo…sono pugliese anch’io e per la precisione di Acquaviva delle Fonti e adoro questo piatto che ho proposto per la prima volta quest’anno, senza la salsa al pomodoro però, ma non vedo l’ora di provarne questa invitante versione! A presto e grazie!!

  4. 4 28 aprile 2011 at 12:20
    Permalink

    ciao monica, nonna santina la conosco bene, è una super cuoca… fai bene a provare la sua ricetta come variante alla tua, che immagino sia buonissima!

Lascia un commento