L’appuntamento è annuale: Pilsner Urquell mette alla prova i bartender worldwide in una gara che termina con l’elezione dell’International Master Bartender dell’anno. Dopo la selezione del miglior spillatore di PU di ognuno dei diversi Paesi partecipanti, la sfida finale si “consuma” fra Pilzen [sede di Pilsner Urquell] e Praga: i finalisti vengono torchiati ben benino per due giorni di prove teoriche e pratiche e… finalmente emerge il nome del nuovo ambasciatore!

© Vincenzo De Santis vincitore della finale italiana Pilsner Urquell

Questa foto è del nostro finalista dell’anno scorso: Vincenzo De Santis, vincitore della manche nazionale 2012 di Pilsner Urquell, mentre viene premiato durante la serata all’Istituto dei Ciechi di Milano dopo una cena al buio indimenticabile (trovate in fondo il link al post del ristorante Tratto Nero).

E quest’anno chi andrà a giocarsela a Pilzen? La finale italiana si svolgerà il 9 settembre a Firenze (non posso ancora svelarvi dove)… cross fingers!

per chi vuole approfondire:

Pilsner Urquell

ristorante Tratto Nero, dove si cena al buio

Share_on

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

x

Killer dov’era il Plastic. Da disco a ristorante cocktail bar. A Milano.

C’era una volta il Plastic. Coda permanente e selezione inflessibile all’ingresso, punk music assordante, luci psichedeliche e sempre così pieno che spesso restava solo il pavimento per sedersi a bere qualcosa. Lo chiamavamo tutti Plastic ma il suo vero nome era Killer Plastic. Poi sette anni fa la discoteca si è trasferita, e quei locali […]

Scopri di più

Il Risotto al Pomodoro dei Costardi Bros e il cucchiaio Gio Ponti

Almeno ogni vent’anni bisognerebbe rivedere alcune regole di Bon Ton. Marchesi sdoganò la scarpetta rendendola elegante, Cedroni e Bottura  introdussero show cooking che finivano col leccarsi le dita… “chessarà” quindi mangiare il risotto col cucchiaio?  Da tempo solo un piacere. Lo sanno bene Christian e Manuel Costardi, che agli eventi ti mettono in mano un barattolo […]

Scopri di più

x