Ogni anno a Il Clandestino, il Susci Bar di Moreno Cedroni sulla spiaggia libera di Portonovo, oltre ai piatti alla carta trovate un menu a tema: quest’anno Moreno si è ispirato a Leopardi, Murakami e Hemingway ed è nato il Susci Letterario. Ve lo racconto.

[se siete in due e vi volete bene, sedetevi di fianco di fronte al mare]

uno dei tavoli fronte mare, Il Clandestino | ©Strutturafine

Arriverà Assenzio, l’aperitivo dedicato a Hemingway, dove riconoscerete subito la mano giocosa di Moreno: ha imprigionato la Fée Verte in una caramellina gommosa a forma di bottiglia appiccicata sul bicchiere, da modere a pezzettini alternandola allo spumante brut metodo classico (chardonnay e pinot nero) spruzzato d’assenzio. Nel mentre fate scarpetta con pane e olio.

Assenzio ::: Hemingway - Susci Letterario, Il Clandestino | ©Strutturafine Segue Acciuga, il primo dei 5 piatti dedicati a Leopardi, ispirati dal manoscritto dove scrisse i suoi 49 piatti preferiti, fra cui ci sono la carne e le frittelle. Una frittella d’acciuga quindi, che spunta nel susci di fassona marinata nel miele e tè Lapsang, insaporita da colatura di alici, pomodoro, cipolla e granita di peperone.
Acciuga ::: Leopardi - Susci Letterario, Il Clandestino | ©StrutturafineNell’87 Haruki Murakami scrisse Tokyo Blues (il titolo italiano di Norwegian Wood), uno dei suoi libri più famosi dove Watanabe, il protagonista del romanzo, parla entusiasticamente di uno sgombro marinato nel miso e arrostito. Sgombro è la rilettura di quel piatto, accompagnato con melanzane fritte spruzzate di limone, purè di patate al lime, carote, prugne e salsa di bucce d’arancia. La polpa di agrume che vedete sul pesce è il delicatissimo pomelo. “Mangiare un po’ tutto insieme” come viene consigliato non è facile, ma provateci.

Sgombro ::: Murakami - Susci Letterario, Il Clandestino | ©Sandra LonginottiL’Uovo dedicato a Leopardi è cotto in camicia, appoggiato a mò di tramezzino su un trancetto di tonno tataki (cioè appena scottato per lasciare il cuore crudo), con salsa tonnata, maionese di rapa rossa e giardiniera di verdure. Istruzioni: rompere l’uovo in modo che il tuorlo diventi salsa nel piatto, “obbligatoria la scarpetta” (again).

Uovo ::: Leopardi, Il Clandestino | ©Sandra LonginottiA 11 anni Leopardi scrisse la poesia “A morte la minestra”, non gli piaceva proprio. Odio alla minestra invece ci piace eccome! Quel contrasto fra brodo di prezzemolo, cocco e lime e la sensazione mucillaginosa dell’orzo perlato sotto ai denti, con quei tocchetti di crudo di ricciola e capesante… confesso che non ho seguito il consiglio di rompere e mescolare il tortino col brodo per trasformarlo in minestra ;)

Odio alla Minestra ::: Leopardi - Susci Letterario, Il Clandestino | ©Sandra Longinotti L’ermo colle è simboleggiato da una foglia di spinaci che nasconde il baccalà in oliocottura (cioè cotto nell’olio a 70° fino a quando raggiunge i 55° al cuore) appoggiato su purè di peperoni friggitelli cosparso di quinoa, condito con una salsa thai speziata con cardamomo, lemon grass, zenzero e salsa di soia. (ps- Chi ha dovuto studiare a memoria questa poesia si ricorda qualcosa dopo il “sempre caro mi fu”?)

L'ermo colle ::: Leopardi - Susci Letterario, Il Clandestino | ©StrutturafineEd eccoci al dessert, il Susci Letterario chiude con Miele,  l’ultima ricetta dedicata a Leopardi, una pallina di gelato al miele che contrasta perfettamente, non solo alla vista, con la sapidità di quel giro di succo di rucola sulla salsa di mandorle. Intanto si è fatta sera, il mare è scuro e la spiaggia è illuminata da sfere di luce…

Miele ::: Leopardi, Il Clandestino | ©Sandra LonginottiSusci Letterario promosso, posto da sogno, e “la sala” curata da ragazzi e ragazze che non sembrano del mestiere ma studenti universitari gentili e ben preparati, che lavorano con grande freschezza e garbo. Ne ho parlato anche nel post dedicato al locale (link in fondo) dove trovate l’indirizzo per raggiungerlo.

Arrivederci Clandestino!

Il Clandestino | ©Sandra Longinotti

©Foto mie e di Strutturafine

per chi vuole approfondire:

il mio post su Il Clandestino

Share_on

Un pensiero riguardo “2014: Susci Letterario al Clandestino

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

x

x