Sessant’anni dopo la creazione del cocktail Milano-Torino (aka MI-TO), l’interpretazione di Guglielmo Miriello, bar manager del Ceresio7 a Milano. Ecco le due ricette e il video della preparazione con la tecnica spettacolare del “throwing”.

Puoi farcela.

il cocktail Milano-Torino 2.0 di Gugliemo Miriello | ©foto Sandra Longinotti

Milano-Torino 2.0, la rivisitazione di Guglielmo Miriello

25 ml Aperol
10 ml Barolo chinato Cocchi
25 ml Americano bianco
10 ml Italicus Rosolio al bergamotto
1 gr Acido citrico
1 spray Fragranza al bergamotto di Calabria

  1. Versa tutti gli ingredienti all’interno di un mixing-glass, mescola con un cucchiaio da bar per aiutare a dissolvere l’acido citrico; aggiungi 90 gr di ghiaccio a cubi e miscela rapidamente per 10 secondi. In alternativa puoi utilizzare la tecnica del “throwing” che consiste nel passare gli ingredienti da un tin shaker ad un altro utilizzando uno strainer per trattenere il ghiaccio. in questo modo si incorpora più aria e si miscelano gli ingredienti in pochi passaggi.
  2. Versa in una coppa champagne molto ampia dove hai già messo un grande cubo di ghiaccio e spruzza velocemente dall’alto la fragranza al bergamotto con un gesto circolare sopra al bicchiere.

—-

Milano-Torino, aka MI-TO

35 ml Bitter Campari
35 ml Punt e Mes (oppure vermouth amaro, io preferisco il Dopo Teatro di Cocchi con una punta di Barolo chinato)

  1. Versa gli ingredienti all’interno di un mixing-glass; aggiungi ghiaccio e miscela per 10 secondi.
  2. Versa in un tumbler basso colmo di ghiaccio e guarnisci a piacere con una buccia di agrume (limone, arancia o pompelmo).
Share_on

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

x

Il Risotto al Pomodoro dei Costardi Bros e il cucchiaio Gio Ponti

Almeno ogni vent’anni bisognerebbe rivedere alcune regole di Bon Ton. Marchesi sdoganò la scarpetta rendendola elegante, Cedroni e Bottura  introdussero show cooking che finivano col leccarsi le dita… “chessarà” quindi mangiare il risotto col cucchiaio?  Da tempo solo un piacere. Lo sanno bene Christian e Manuel Costardi, che agli eventi ti mettono in mano un barattolo […]

Scopri di più

x