—-

Erano anni che ci pensavo. Poi l’ho visto e dovevo assolutamente provarlo.                                                       Finalmente uno snocciola ciliegie che non anchilosa il pollice alla decima ciliegia!  (avete presenti quelli a pinza?)

© Snocciola ciliegie

Virtù: via il nocciolo in un attimo, che cade nel recipiente sottostante, e se non avete scelto dei duroni grandi come noci la ciliegia scivola giù dal beccuccio. In caso contrario prendetela con le mani, che sarà!

Pecche: scordatevi uno snocciolamento “a catena”, io ci ho provato ammonticchiando un po’ di ciliegie nella parte concava dell’attrezzino in questione come da foto sulla confezione, e infatti le prime le ho passate così. Risultato: le avevo bucate tutte ma 3 su 4 avevano conservato il nocciolo!

Ergo: posizionate una ciliegia alla volta in modo che il perno espulsore batta proprio dove avete appena staccato il picciolo. Per il resto è tutto semplicissimo, anzi fatevi aiutare da un bambino, chi poi ne ha tre come Giovanna Frova… può preparare innumerevoli vasetti di confettura per l’inverno! ;))

©Foto mia

Props Stylist | Ornella Rota

Credits | Tessilarte, tovaglia di lino color glicine | Künzi, snocciola ciliegie della Westmark

Share_on

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

x

Killer dov’era il Plastic. Da disco a ristorante cocktail bar. A Milano.

C’era una volta il Plastic. Coda permanente e selezione inflessibile all’ingresso, punk music assordante, luci psichedeliche e sempre così pieno che spesso restava solo il pavimento per sedersi a bere qualcosa. Lo chiamavamo tutti Plastic ma il suo vero nome era Killer Plastic. Poi sette anni fa la discoteca si è trasferita, e quei locali […]

Scopri di più

Il Risotto al Pomodoro dei Costardi Bros e il cucchiaio Gio Ponti

Almeno ogni vent’anni bisognerebbe rivedere alcune regole di Bon Ton. Marchesi sdoganò la scarpetta rendendola elegante, Cedroni e Bottura  introdussero show cooking che finivano col leccarsi le dita… “chessarà” quindi mangiare il risotto col cucchiaio?  Da tempo solo un piacere. Lo sanno bene Christian e Manuel Costardi, che agli eventi ti mettono in mano un barattolo […]

Scopri di più

x