Questo è un aggeggino che dà proprio gusto! Anzi, adesso che l’ho provato giuro che me lo compro. E’ firmato Moha, un marchio svizzero (da noi è distribuito da Künzi) che produce anche altri piccoli utensili interessanti.

Avete in mente quando per aprire l’uovo alla coque iniziate a battere tutto intorno alla calotta col bordo del cucchiaino? Dimenticate tutto. Chi ha inventato questo taglia uovo sospetto che fosse certo di fare leva sul lato oscuro insito in ognuno di noi… ebbene sì, in questo caso la decapitazione dà una discreta soddisfazione…

taglia uovo Moha | ©foto Sandra Longinotti

Istruzioni per l’uso:
1.    cuocete l’uovo alla coque (3 minuti in acqua bollente, se lo togliete dal frigo tenetelo in acqua calda mentre aspettate che quella del pentolino raggiunga l’ebollizione)
2.    estraete l’uovo dall’acqua e mettetelo nel portauovo
3.    appoggiate il taglia uovo sull’uovo (eheheh)
4.    tenendo ferma la base del taglia uovo con una mano, con l’altra tirate la palla e lasciatela andare di colpo
5.    decapitato! :-)

“Fior di sale, please…”

©Foto mia

Props Stylist | Ornella Rota

Credits |Rina Menardi, piatti | Tessuti Asnaghi, tessuto di lino avorio | Künzi, taglia uova di Moha

Share_on

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

x

Limoncello fatto in casa

Ringrazio nuovamente mia cugina Anita per avermi dato questa ricetta. E la mia amica Laura che la primavera scorsa mi ha regalato dei limoni liguri profumatissimi. Il mio primo limoncello fatto in casa è nato così, nel migliore dei modi. L’importante è utilizzare frutti freschi non trattati, gli altri ingredienti si trovano al supermercato. Il […]

Scopri di più

senza glutine Legù

Capita a volte che un problema personale si trasformi in un’ottima idea. Come il progetto Legù, nato proprio così: la sua ideatrice e fondatrice Monica Neri ha sofferto di diabete in gravidanza, e dovendo rinunciare ad alcuni alimenti ha trovato il modo di sostituirli, anche grazie a uno studio di due Università, una di Milano […]

Scopri di più

Mortadella Pratese al Tartufo

La storia della Macelleria Mannori inizia negli anni ’50 con l’apertura della macelleria salumificio da parte del nonno, che da tempo affiancava il padre nell’allevamento e commercio di bestiame. Con il successivo ingresso dei figli l’attività si è ampliata e diversificata in macelleria e salumificio e adesso, alla quarta generazione, ci sono Sue Ellen Mannori […]

Scopri di più

x