Questa è la ricetta di un dolce norvegese, il Kransekake, che viene preparato nelle occasioni speciali: non manca ai matrimoni ma si fa anche a Natale. E’ una torta di 18 anelli di marzapane di diametro decrescente impilati a cono e incollati fra loro con una glassa di zucchero che fa anche da decoro.

Non ne conoscevo l’esistenza fino al tweet che mi ha inviato ieri Diego Schiappapietra (su twitter come @SchiappapietraD) chiedendomi se avessi la ricetta perché, ho scoperto oggi, desidera preparare il Kransekake per dei suoi amici norvegesi che si sposano (che bel pensiero!). Così ho scritto subito al ristorante Emmas di Trømsø (dove ero stata a marzo col gruppo Norge durante il viaggio stampa alle Lofoten), che oggi mi ha mandato la ricetta. L’ho tradotta e la trovate qui sotto (grazie Nina!)

Per gli stampi ho fatto una ricerca sul web e alla fine vi consiglio di comprarli su Amazon o Ebay dove trovate le 6 teglie antiaderenti a tre anelli ciascuna che sono le più comode da utilizzare, altrimenti potete comprare 18 teglie ad anello di diametro crescente da 4,5 cm per la sommità fino ai 21 cm della base del dolce.

Il Kransekake è il tipico dolce che ispira il decoro pasticciato… per quanto mi riguarda amo la sobrietà e mi atterrei a una guarnizione minimale, ma posso capire qualche strappo alla regola, attenzione però alla stabilità, dopo tanto lavoro sarebbe un peccato subire dei crolli… diciamo che il video può portarvi consiglio :)

 

Kransekake

1 kg di mandorle macinate

1 kg di zucchero al velo

8 albumi

burro e semola per gli stampi

per la glassa:

mezzo albume

75 g di zucchero al velo

mezzo cucchiaino di essenza di rum

  1. Impasta le mandorle macinate con gli albumi e lo zucchero al velo. Avvolgi il composto in carta d’alluminio e lascialo riposare in frigo per una notte.
  2. Imburra gli stampi e cospargili di semola. Modella il composto di marzapane a bastone, se dovesse attaccare al piano di lavoro cospargilo di zucchero al velo. Forma degli anelli di diverso diametro e trasferiscili negli stampi. Cuoci in forno preriscaldato a 200° per 10 minuti circa, sforna e lascia raffreddare completamente prima di sformarli.
  3. Mescola gli ingredienti per la glassa, trasferisci il composto in una tasca da pasticciere usa e getta, taglia la punta con un paio di forbici (attenzione che il buco sia piccolo!), e decora a piacere gli anelli sovrapponendoli con attenzione. La cosa migliore è impilarne non più di 6 alla volta e aspettare che la glassa asciughi e li renda stabili prima di assemblare i tre “blocchi” con la glassa rimasta.

©video Serge Lescouarnec

per chi vuole approfondire:

Emmas Restaurant a Trømsø, Norvegia

Share_on

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

x

Ultimi post


x
x