Una mia amica francese pensa che questi dolcetti siano difficilissimi, e compra il preparato per muffin al super senza rendersi conto che sta acquistando solo una miscela di farina, zucchero e lievito. Invece sono semplicissmi, e se vi avanzano potete pure congelarli (provaci Babette!)

© muffin alle nocciole e cacao

Muffin alle nocciole e cacao

per 12 muffins (6 persone)

300 g di farina 00
50 g di nocciole sgusciate e spellate
una bustina di lievito vanigliato
120 ml di olio extravergine di oliva
1 vasetto di 125 g di yogurt intero
1 dl di panna
120 g di zucchero semolato
1 cucchiaio e mezzo di cacao amaro
1 uovo e 1 tuorlo
1 pizzico di sale

1.    Tostate le nocciole in forno a 200° fino a quando prendono un bel colore dorato. Lasciatele raffreddare e tritatele finemente nel cutter insieme allo zucchero.
2.    Mescolate lo yogurt con l’uovo, il tuorlo, il sale, l’olio, lo zucchero semolato e la panna, quindi unite poco alla volta le nocciole macinate e la farina setacciata con il lievito e un cucchiaio di cacao.
3.    Mettete 12 pirottini (si chiamano così i piccoli contenitori di carta plissettata) di mm 50×24 in 2 stampi da muffin (se non li avete impilate i pirottini 3 alla volta e appoggiateli su una teglia), riempiteli per due terzi con il composto e cuoceteli in forno preriscaldato a 180° per 25 minuti circa.
4.    Estraete i muffin dal forno, spolverizzateli di cacao e serviteli caldi o a temperatura ambiente.

 

©Foto mia

Props Stylist | Ornella Rota

Props | Rina Menardi, piatto | Thomas Till, bicchiere | Oltrefrontiera, vassoio laccato nero

Share_on

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

x

Il Risotto al Pomodoro dei Costardi Bros e il cucchiaio Gio Ponti

Almeno ogni vent’anni bisognerebbe rivedere alcune regole di Bon Ton. Marchesi sdoganò la scarpetta rendendola elegante, Cedroni e Bottura  introdussero show cooking che finivano col leccarsi le dita… “chessarà” quindi mangiare il risotto col cucchiaio?  Da tempo solo un piacere. Lo sanno bene Christian e Manuel Costardi, che agli eventi ti mettono in mano un barattolo […]

Scopri di più

x