L’innegabile ispirazione arriva dal grande Gualtiero, naturalmente. Però non potendo fare gli spaghetti risottati sono scivolata sulla mia passione per i formaggi e ho deviato sul gorgonzola. L’oro non poteva mancare, e nemmeno lo Spaghettoro, che come dice il nome è trafilato in oro.SpaghettOro e zafferano | ©foto Sandra Longinotti

SpaghettOro e zafferano

per 4 persone – facile

350 g di spaghettoro Verrigni
300 g di gorgonzola cremoso
4 cucchiai di panna
mezzo cucchiaino da caffè di stigmi di zafferano
1 cucchiaino di fiocchi d’oro alimentare
sale

  1. Cuocete gli spaghettoro al dente.
  2. Nel frattempo fate rinvenire lo zafferano in mezzo bicchiere d’acqua tiepida (ma se avete tempo metteteli a bagno un paio d’ore). Appena l’avranno colorata trasferitela in un wok insieme alla panna e al  formaggio privato della crosta e tagliato a tocchetti. Fate sciogliere a fiamma media mescolando ogni tanto.
  3. Scolate la pasta e saltatela nella crema di gorgonzola aggiungendo eventualmente altra acqua di cottura in modo che la pasta resti cremosa. Trasferitela nei piatti e utilizzando delle pinzette guarnitela con i fiocchi d’oro.

©Foto mia

Styling Ornella Rota

Si ringrazia:
Driade per il piatto fondo bianco della linea DriadeKosmo

per chi vuole approfondire:

la pasta trafilata in oro

Share_on

Un pensiero riguardo “SpaghettOro e zafferano

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

x

x