Ecco una bella idea: un vaso biodegradabile che può stare dentro e fuori casa e che quando inizia a degradare “si pianta con la pianta”.

Mi spiego meglio: è un vaso prodotto da Vipot, fatto di lolla di riso (la parte esterna di scarto del chicco di riso) modellata col calore e la pressione, una lavorazione che non utilizza materiali tossici o inquinanti, e ha un consumo energetico inferiore rispetto a quello necessario per un prodotto analogo in plastica.

Vasi per piante biodegradabili Vipot

I vasi in lolla di riso sono porosi e resistenti al gelo e il rinvaso è semplicissimo: se la pianta non lo richiede prima, si rinvasa quando il vaso inizia a degradare (si capisce dalla parte inferiore che si ammorbidisce e inizia a screpolarsi internamente per l’effetto dei batteri presenti nella terra), si comprime il bordo schiacciandolo contemporaneamente da ambo i lati in senso orizzontale in modo da romperlo e si ripete l’operazione schiacciando il bordo in verticale, in modo che si spacchi a croce su quattro punti. Quest’operazione serve a permettere alle radici di continuare a crescere liberamente. A questo punto, senza estrarla dal vecchio vaso, la pianta può essere rinvasata  in quello nuovo oppure piantata in piena terra, saranno i batteri a decomporre il vaso interrato.

Le forme, le dimensioni e i colori sono moltissimi e si può scegliere il vaso ideale anche a seconda della necessità di durata, cioè da quando vi si mette la pianta a quando inizia la bio-decomposizione del vaso, che dipende dal suo spessore e può variare da un mese a 5 anni. Se poi sbagliate i conti poco male, potete sempre rinvasare in modo tradizionale, anche perché uno studio condotto dalla Vipot ha evidenziato una crescita migliore e più veloce delle piante nei vasi di lolla di riso rispetto a quelli in plastica (beh, che si stia meglio in un ambiente più naturale non è così strano, vero?).

—-

©Foto mie

Share_on

2 pensieri riguardo “Un bel vaso biodegradabile

  1. Vorrei delle informazione riguardante la fornitura di vasi bodegradabili per il comune di Roma.
    Potete contattarmi al n. 330\297918

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

x

Monday Soup #3 – Vellutata di porri con polpettine di maiale, nocciole e cranberry

La morbidezza di questa vellutata di porri contrasta piacevolmente con le diverse consistenze delle micro polpettine, delle nocciole tostate e dei cranberry disidratati, che riprendono parte della loro morbidezza a contatto con la crema di verdure. Anche i sapori si alternano fra la dolcezza dei porri, il gusto deciso e speziato delle polpettine, il calore […]

Scopri di più

x