Avete letto bene. Non c’è bisogno del bicchiere perché il vino è nell’aria. Non ci credete?

“In questa scelta c’è di mezzo mio nonno che ha lavorato tutta la vita con la Ferrari, prima come carrozziere e poi come Car Designer, in un rapporto strettissimo, tanto che gli è stata dedicata una macchina, la Ferrari 612 Scaglietti, dove un profilo dell’auto è ripreso da un vecchio modello che aveva creato lui. Nel tempo ha visto firmare col suo nome tante altre cose, così un giorno mi ha detto che avrei dovuto fare qualcosa anch’io col suo nome” mi racconta Simone Scaglietti, che ha avuto l’idea di aromatizzare la casa col vino.

Simone Scaglietti e i suoi profumi di vino per ambienti Ut Olet Vinum! | ©foto Sandra Longinotti

” Noi siamo un’azienda famigliare nata nella cosmetica e siamo di Modena, così abbiamo iniziato con una linea da bagno al Lambrusco, un vino che ho scelto proprio per il legame con la nostra città, ma poi mi è venuto in mente che sarebbe stato piacevole sentire quel profumo anche nell’ambiente” mi dice Simone porgendomi un bicchiere con dentro una cartina impregnata di essenza di lambrusco  “così abbiamo preparato l’olio essenziale e utilizzato come diffusore una bottiglietta che ricordasse quella dell’aceto balsamico, col bollo rosso di ceralacca. Subito dopo siamo passati al Moscato bianco, un’uva profumatissima che mia nonna utilizzava insieme al lambrusco per fare l’aceto balsamico. E poi ci abbiamo preso gusto e abbiamo esteso la linea ai vini più rappresentativi del territorio italiano.”

Così hanno aggiunto Chianti, Barolo, Brunello, Pinot nero e Fragolino (ma non è finita perché ce ne sono altri in arrivo) che, pur essendo addolciti da note speziate o floreali per equlibrarne la fragranza, vi assicuro si riconoscono perfettamente!

La linea di profumi di vino per ambienti si chiama Ut Olet Vinum! con la firma del nonno, Sergio Scaglietti.

Share_on

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

x

x