Torta di ricotta alla rosa, con foglie di cioccolato

Pubblicato in Ricette ›› Dolci il: 19 maggio 2017

Rosa | ©foto Marino Visigalli dal mio libro "Home Kitchen Garden" Nomos Edizioni

Questa è una ricetta al profumo di Rosa e con le sue foglie di cioccolato che trovi nel mio libro “Home Kitchen Garden” edito da Nomos Edizioni (pubblicato in tedesco da Verlag Anton Pustet col titolo ”Kräuterfrisches Kulinarium”) con le foto – bellissime, non mi stancherò mai di ripeterlo – di Marino Visigalli e il mio food styling.

In Home Kitchen Garden trovi tante ricette e idee su come utilizzare fiori e foglie eduli per rendere più piacevole la tua tavola, e le indicazioni per coltivare in vaso 14 piante che ho scelto  fra orticole, spontanee e ornamentali: hanno cicli di vita diversi così avrai balcone, tavola e piatti fioriti in tutte le stagioni.

Un mazzetto di roselline legato a un tronco diventa centrotavola | ©foto Marino Visigalli dal mio libro "Home Kitchen Garden" Nomos EdizioniLa rosa è tanto bella quanto facile ad ammalarsi, per questo spesso non si riesce a farla convivere con piante commestibili che non devono essere trattate. Se poi vuoi mangiare o portare in tavola i suoi bellissimi fiori, è assolutamente necessario non utilizzare pesticidi.

Per questo sono da prediligere le specie più resistenti alle malattie, come la Rosa rugosa e la R. damascena, due rose antiche e profumatissime che vengono utilizzate tradizionalmente per produrre confetture, sciroppi e aceto di rose.

Se vuoi ospitare una rosa fra le piante del tuo orto urbano per utilizzarne i fiori (e le foglie, come nella ricetta che trovi sotto) da aggiungere ai tuoi piatti o per rendere più belle le tue mise en place, ti consiglio di tralasciare la semina e partire dalla pianta: cerca un vivaio veramente affidabile che ti assicuri che sia stata coltivata in modo naturale, se frequenti i mercatini botanici tieni presente la Festa delle Rose, fra maggio e giugno ce ne sono diverse.

E per la tua tavola la rosa “fa miracoli” è bella in boccio, fiorita, sfiorita, secca. Non buttare i petali che cadono, usali per decorare la tovaglia, lasciali galleggiare nel centrotavola… queste sono solo alcune delle tante idee che trovi nel mio libro, come la ricetta di questa torta di ricotta,  profumata con lo sciroppo di petali di rosa.

Torta di ricotta alla rosa, con foglie di cioccolato | ©foto Marino Visigalli dal mio libro "Home Kitchen Garden" Nomos Edizioni

Torta di ricotta alla rosa

per 6-8 persone

1 rotolo di 230 g di pasta frolla già stesa

450 g di ricotta di pecora

170 g di zucchero

1 dl di panna

2 cucchiai di sciroppo di petali di rosa

4 uova

1 piccola papaia

6 alchechengi

200 g di cioccolato fondente al 75%

12 foglie di rosa

  1. Con 50 g di cioccolato prepara le foglie come spiegato a pag. 60. Sbuccia la papaia, elimina i semi interni e affettala a tocchetti irregolari.
  2. Mescola la ricotta con lo sciroppo di petali di rosa, lo zucchero, la panna, le uova e infine incorpora delicatamente metà papaia.
  3. Srotola la pasta frolla e senza staccarla dalla carta da forno fodera una teglia del diametro di 22 cm, copri il fondo col cioccolato rimasto ridotto a scaglie e versaci sopra il composto di ricotta.
  4. Cuoci la torta in forno preriscaldato a 180° per 45 minuti, quindi sforma il dolce su una gratella da pasticceria e lascialo raffreddare, poi distruibiscici sopra gli alchechengi, la papaia rimasta e le foglie di cioccolato.

CONSIGLI

Per solidificare più in fretta le foglie di cioccolato appoggiale su un vassoio e mettile in frigo.

“Home Kitchen Garden”, ©foto Marino Visigalli – Nomos Edizioni

è in vendita in libreria e online su Amazon IBS

come si preparano le foglie di cioccolato utilizzando le foglie di rosa | ©foto Marino Visigalli dal mio libro "Home Kitchen Garden" Nomos Edizioni

Continua a leggere

Tag

One Trackback

  1. %e %B %Y at %H:%M

    [...] che puoi iniziare ad assaggiare subito. Le foglie invece ti serviranno per preparare la Torta di ricotta alla Rosa, una ricetta del mio libro che ho ripubblicato qui sul [...]

Lascia un commento