Camouflage

Pubblicato in Ricette ›› Dolci il: 23 marzo 2010

Ecco la mia interpretazione dell’uovo che ho ricevuto per partecipare all’iniziativa “Decora la tua Pasqua con Caffarel”. Ce l’ho fatta finalmente, nel marasma lavorativo…

Lo so, avrei dovuto postarlo prima ma proprio vi assicuro (a parte il lavoro), che è stato difficile. Nel senso che la decorazione, si vede, è semplicissima, ma arrivare a capire e visualizzare quello che volevo fare no. Sarà che l’uovo per me è già perfetto nella sua essenzialità, che proprio mi sembrava di non aver mai un’idea veramente semplice che potesse migliorarlo. Ho pensato alla bellezza del manto dei cuccioli degli animali selvatici che si mimetizzano con l’ambiente per essere meno vulnerabili,  alle uova maculate di quaglia… così eccolo qui, “mimetizzato” su questa carta fatta a mano…

© Uovo di Pasqua Caffarel decorato da Sandra Longinotti

Se volete copiare l’idea vi servono 100 g di cioccolato bianco, qualche goccia di colorante alimentare liposolubile (non è facilissimo da trovare, ad esempio lo fa Silikomart) della tinta che preferite, un pennello in silicone, un termometro da cioccolato (a Milano lo trovate da Medagliani), uno stampo a ciambella dove appoggiare l’uovo in modo che resti fermo e una spatola.

Ecco i passaggi:

  1. Appoggiate l’uovo sullo stampo a ciambella rovesciato. Ovviamente dovrete decorare una metà e poi aspettare che asciughi prima di poter fare l’altra.
  2. Temperate il cioccolato bianco: scioglietelo a bagnomaria senza superare i 40-45°, quindi abbassate la temperatura fino a 26-27° (visto che è poco basta immergere il recipiente in acqua fredda e mescolare) e rialzatela a 28-29° (rimettete il recipiente nell’acqua calda: attenzione che il rialzo è immediato!). Questa è la fase più noiosa ma comunque veloce, nel senso che dopo ogni operazione dovrete ritemperare il cioccolato.
  3. Appena il cioccolato è temperato spennellate l’uovo da cima a fondo utilizzando il pennello di silicone: otterrete l’effetto rigato. Attenzione: andate da un polo all’altro senza fermarvi in modo da non spezzare la riga. Lasciate seccare, girate l’uovo, ritemperate il cioccolato e decorate l’altra metà.
  4. Temperate nuovamente il cioccolato e aggiungete qualche goccia di colorante fino a raggiungere il colore desiderato. Per il mio uovo ho usato l’arancione in due concentrazioni diverse. Se preferite cambiare colore dovrete semplicemente dividere il cioccolato a metà prima di colorarlo.
  5. Prendete la spatola, immergetela nel cioccolato e fatelo colare a filo sull’uovo. Lasciate seccare, girate l’uovo, ritemperate il cioccolato e fate l’altra metà.
  6. Temperate il cioccolato, aggiungete qualche altra goccia di colorante fino a ottenere la tinta che vi piace e ripetete l’operazione al punto 5.
  7. Rompete l’uovo, prendete la sorpresa e mangiate il cioccolato! ;-))

——

ps- ho scritto un altro post sulla decorazione dell’uovo di cioccolato: Cioccolato al tegamino

Foto mia

Per chi vuole approfondire:

Caffarel

Medagliani

Silikomart per avere l’elenco dei punti vendita nella vostra città scrivete a: silikomart@silikomart.com

Continua a leggere

Tag

One Trackback

  1. [...] per completare l’opera. Volete un paio di suggerimenti per decorare l’uovo? Guardate qui e [...]

Lascia un commento