After Cheese

capra ridens

No, no, vi assicuro che non l’ho corretta con photoshop, la capra sorrideva davvero! Ok, non era per la foto ma per la grattatina, ma che importa? E’ talmente carina che non avrei potuto scegliere uno scatto migliore per rappresentare uno dei miei appuntamenti preferiti (biennale purtroppo, e infatti questa foto è del 2007). Oltre al mio debole per i formaggi, a Cheese si respira un’atmosfera veramente molto Slow, che si sente dappertutto, percorrendo le stradine di Bra, infilandosi nelle chiesette sconsacrate per un dibattito, entrando in una scuola per un laboratorio o fermandosi a degustare latte crudo in un cortile.

trasporto di una forma di parmigiano su un carrellino di fortuna

Il centro diventa zona pedonale e tutto si svolge lì, chi lavora a volte deve arrangiarsi con i mezzi a disposizione (tipo forma di parmigiano di 7 anni trasportata di corsa su un carrettino al “laboratorio della memoria”, con sopra il panchetto per batterla).

E’ tutto molto semplice e piacevole, c’è proprio una bella aria di festa di paese. Quando poi si incontra lo stesso casaro con cui si è chiacchierato due anni prima (o che magari avete già ritrovato al Salone del Gusto e così i tempi si dimezzano e la familiarità raddoppia) ci si riconosce. Perché non ci sono solo prodotti eccellenti, ci sono anche le storie di chi li produce. E l’avvicinarsi a realtà così particolari e diverse dalla nostra trasforma questi appuntamenti in molto più di un semplice assaggio.

oscypek

Tornando a casa con pacchetti vari (quest’anno non ho potuto fare a meno di portarmi a casa anche 4 cassette di vecchie varietà di mele piemontesi del Presidio!), depliant e immagini che mi frullavano per la testa, ripensavo al week-end appena passato. Facendo due calcoli il prossimo Cheese sarà nel 2011, beh, meno male che l’anno prossimo c’è il Salone del Gusto… sarà già la Slowstalgia?

banco di formaggi di capra a Cheese 2009

Share_on

Un pensiero riguardo “After Cheese

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

x

Gnudi al pomodoro

Questa per me è proprio una ricetta che sa di casa. Eppure l’ho riscoperta recentemente, perché da bambina la guardavo con sospetto… consideravo gli gnudi il parente povero dei ravioli di magro, svestiti della pasta, e allora lo consideravo grave. Adesso invece, che mi sono sfidata a rimettere in discussione i miei ricordi e ho […]

Scopri di più

Semifreddo al caffè

Se è semplice, veloce e buonissimo si chiede la ricetta. E’ la storia di questo Semifreddo al caffè che faceva mia zia Anna in estate, lei era davvero bravissima in cucina, peccato che abitassimo lontane altrimenti sono sicura che avremmo condiviso la passione per la cucina. Adesso ogni volta che preparo questo semifreddo e la […]

Scopri di più

Torta di Crêpes

Il mio primo corso di cucina l’ho fatto a diciott’anni nella prima scuola per appassionati aperta a Milano, e anche se il nome vintage di questa ricetta può farti sorridere, ti assicuro che ai tempi in cui le sorelle Landra me l’anno insegnata (è loro la scuola “La Nostra Cucina”) le crêpes dolci erano molto […]

Scopri di più

x