Questa Crema al Mascarpone è una di quelle ricette jolly che faccio quando ho ospiti improvvisi, mentre cuoce la pasta.

Il fior di sale alla rosa è un piacevole contrasto su questa crema, ma puoi anche servirla al naturale o spolverizzata di cacao e cannella, oppure “correggerla” con rum o cognac. Il mio consiglio è di tenere sempre una vaschetta di mascarpone in frigo: con poca fatica farai contenti tutti, e fra l’altro ti chiederanno come hai fatto a preparare anche il dolce…

© crema al mascarpone

Crema al mascarpone (con flor de sal alla rosa)

per 4 persone

250 g di mascarpone
2 uova
4 cucchiai di zucchero
flor de sal d’Es Trenc alla rosa (facoltativo)

1.    Estraete il mascarpone dal frigo in modo che si ammorbidisca. Nel frattempo sbattete i tuorli con metà dello zucchero quindi incorporate il mascarpone mescolando a mano.
2.    Montate le chiare a neve con lo zucchero rimasto. Unitele al composto mescolando dal basso verso l’alto in modo da non smontarle. Mettete la crema in frigo.
3.    Al momento si servire distribuitela nelle ciotoline individuali e spolverizzatela con un pizzico di flor de sal alla rosa. E se li avete, infilateci un biscotto (se volete esagerare, prima di affondarlo nella crema sciogliete un po’ di cioccolato fondente a bagnomaria e tuffatecelo a metà…)

——-

©Foto mia

Props Stylist | Ornella Rota

Props | Papier, rete in garza di juta color panna | Excelsa, alzata in ceramica rosa con bordo ondulato | Coin Casa, tovagliolo | Rina Menardi, ciotole | Zara Home cucchiaio dorato satinato

per chi vuole approfondire:

Flor de Sal d’Es Trenc alla Rosa

Share_on

4 pensieri riguardo “Crema al mascarpone (con flor de sal alla rosa)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

x

L’Idromiele di Andrea

Idromele, la bevanda ancestrale ottenuta dalla fermentazione del miele diluito in acqua, sta diventando di moda. E non possiamo che rallegrarcene, Odino sosteneva addirittura che rendesse saggi…! Conosco Andrea Paternoster e i suoi Mieli Thun da tantissimi anni, sono stata da lui in Trentino, siamo andati nel bosco a curiosare nelle sue arnie, mi ha […]

Scopri di più

x