Ringrazio nuovamente mia cugina Anita per avermi dato questa ricetta. E la mia amica Laura che la primavera scorsa mi ha regalato dei limoni liguri profumatissimi. Il mio primo limoncello fatto in casa è nato così, nel migliore dei modi. L’importante è utilizzare frutti freschi non trattati, gli altri ingredienti si trovano al supermercato. Il limoncello è davvero semplice da preparare, e viene buonissimo.

il mio albero di limone rosso con cui ho preparato il Limoncello rosso fatto in casa | ©foto Sandra Longinotti

La settimana scorsa ero al mare e sono rimasta sorpresa da quanto fosse carico di frutti il limone che avevo piantato in giardino una ventina d’anni fa. Siccome amo le piante e mi piacciono le varietà antiche e particolari, l’albero in questione è un Citrus x volkameriana, un limone rosso. Questa specie è un ibrido dalle origini incerte, ma si suppone che i genitori fossero un limone e un arancio amaro. E si vede.

Limoncello fatto in casa appena imbottigliato | ©foto Sandra Longinotti

Ha frutti dalla scorza sottile color arancio, polpa arancio chiaro e succo meno acido del limone e molto più aromatico. Come avrei potuto non preparare subito un limoncello rosso? Al momento le scorze stanno macerando nell’alcol, scuoto la bottiglia ogni giorno… naturalmente il colore finale sarà arancio ma sono molto curiosa di sentirne il gusto, a febbraio sarà pronto e ne riparleremo, intanto ecco la ricetta del Limoncello fatto in casa.

Limoncello fatto in casa

250 cc di alcol a 90°

6 limoni profumatissimi non trattati

350 g di zucchero

  • Con un coltellino affilato pela i limoni facendo attenzione a non tagliare anche la parte bianca che è amara.
  • Metti le scorze di limone in un vaso di vetro a chiusura ermetica, aggiungi l’alcol, chiudi e lascia riposare in un luogo fresco e buio per 8 giorni, scuotendo il contenitore ogni giorno.
  • Dopodiché prepara uno sciroppo portando a ebollizione mezzo litro d’acqua con lo zucchero. Lascia raffreddare, quindi aggiungi l’alcol filtrato, versa in una o più bottiglie con tappo ermetico o a vite e riponi nuovamente a riposare per 20 giorni.
  • A questo punto il limoncello è pronto, puoi tenerlo in freezer per servirlo “ghiacciato”.

©Foto mie

Share_on

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

x

Limoncello fatto in casa

Ringrazio nuovamente mia cugina Anita per avermi dato questa ricetta. E la mia amica Laura che la primavera scorsa mi ha regalato dei limoni liguri profumatissimi. Il mio primo limoncello fatto in casa è nato così, nel migliore dei modi. L’importante è utilizzare frutti freschi non trattati, gli altri ingredienti si trovano al supermercato. Il […]

Scopri di più

senza glutine Legù

Capita a volte che un problema personale si trasformi in un’ottima idea. Come il progetto Legù, nato proprio così: la sua ideatrice e fondatrice Monica Neri ha sofferto di diabete in gravidanza, e dovendo rinunciare ad alcuni alimenti ha trovato il modo di sostituirli, anche grazie a uno studio di due Università, una di Milano […]

Scopri di più

Mortadella Pratese al Tartufo

La storia della Macelleria Mannori inizia negli anni ’50 con l’apertura della macelleria salumificio da parte del nonno, che da tempo affiancava il padre nell’allevamento e commercio di bestiame. Con il successivo ingresso dei figli l’attività si è ampliata e diversificata in macelleria e salumificio e adesso, alla quarta generazione, ci sono Sue Ellen Mannori […]

Scopri di più

x