Tanti Cristalli di Zucchero

Se un giorno un pasticcere, guardandosi dentro pensa che non sia giusto proporre un dolce pieno di conservanti…

Se decide di usare solo farina, tuorlo d’uovo, burro, zucchero, mandorle intere, scorza d’arancia candita a grossi pezzi irregolari, granella di zucchero, miele, latte in polvere, estratto di malto, vaniglia di Tahiti in bacca e lievito naturale…

…ecco cosa succede!

© Colomba della pasticceria Cristalli di Zucchero

A me questa colomba è piaciuta molto, i canditi sono morbidissimi e ne ho trovato addirittura uno largo tre centimetri! La pasticceria è a Roma, se potete provatela, ma in fretta… si conserva solo 15 giorni! ;)

Foto mia

Per chi vuole approfondire:

Cristalli di Zucchero


Share_on

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

x

Killer dov’era il Plastic. Da disco a ristorante cocktail bar. A Milano.

C’era una volta il Plastic. Coda permanente e selezione inflessibile all’ingresso, punk music assordante, luci psichedeliche e sempre così pieno che spesso restava solo il pavimento per sedersi a bere qualcosa. Lo chiamavamo tutti Plastic ma il suo vero nome era Killer Plastic. Poi sette anni fa la discoteca si è trasferita, e quei locali […]

Scopri di più

Il Risotto al Pomodoro dei Costardi Bros e il cucchiaio Gio Ponti

Almeno ogni vent’anni bisognerebbe rivedere alcune regole di Bon Ton. Marchesi sdoganò la scarpetta rendendola elegante, Cedroni e Bottura  introdussero show cooking che finivano col leccarsi le dita… “chessarà” quindi mangiare il risotto col cucchiaio?  Da tempo solo un piacere. Lo sanno bene Christian e Manuel Costardi, che agli eventi ti mettono in mano un barattolo […]

Scopri di più

x