Fasoldò e Fagioli di Sarconi igp

© Fagioli di Sarconi IGP

Fagioli di Sarconi IGP (hanno la denominazione dal 1996) comprendono 9 ecotipi certificati, l’az. Per Boschi e Contrade ne coltiva 6: Tabacchino (perché ha il colore del tabacco), Ciuoto (in lucano vuol dire stupido, perché è un fagiolo rustico, che si adatta a tutto come fosse un sempliciotto), Verdolino (color panna tendente al verdino), Naseddu di Marsicovetere (come un cannellino, con occhio e puntini rossi), Riso Bianco (piccolo e rotondeggiante), Cannellino.

Tutti bellissimi perché selezionati a mano dopo essere seccati sulla pianta come da disciplinare.
La loro caratteristica è avere la buccia rugosa, dovuta alle freddissime acque di irrigazione provenienti dai fiumi locali (a differenza di quelle di pozzo che hanno temperature più calde) e l’escursione termica dal giorno alla notte rende più difficile l’aggressione da parte di agenti patogeni (il disciplinare vieta l’uso di pesticidi).

© Fasoldò

Trovate anche 5 mix per zuppe che hanno come base questi fagioli insieme a cereali e altri legumi.

Infine c’è Fasoldó, una crema dolce di fagioli Tabacchino da usare come una confettura, anche in abbinamento ai formaggi freschi.

Foto mia

per chi vuole approfondire:

Per Boschi e Contrade

ps- questo è il post che ho scritto l’11 marzo durante Taste 2012, il suo gemello è su Tumblr dove  trova spazio il mio live blogging.

Share_on

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

x

x