Il cavolo rapa, come gran parte delle Brassicaceae, cresce benissimo sul balcone. Ma quando si semina? Di che cure ha bisogno in vaso? Quali sono i principali nutrienti e come si usa in cucina? Te lo racconto in questo post.

Il cavolo rapa (Brassica oleracea var. gongylodes) si coltiva benissimo anche in vaso sul balcone tanto che sul mio, come mi capita spesso con le piante che lascio fiorire, ne era nato spontaneamente uno da un seme volato nel vaso delle succulente.

il cavolo rapa (Brassica oleracea var. gongylodes) si coltiva benissimo anche in vaso sul balcone, ecco come Condividi il Tweet

Non ha particolari esigenze, e a seconda delle varietà sopporta bene il freddo (il cavolo rapa bianco di Vienna resiste fino a -10°C).

Puoi seminarlo a maggio-giugno per trapiantarlo in luglio-agosto e raccoglierlo un paio di mesi dopo, e nelle zone dove le temperature non sono troppo rigide puoi seminarlo nuovamente a fine inverno per raccoglierlo in tarda primavera-inizio estate.

Per crescere sul balcone ogni pianta ha bisogno di un vaso del diametro di 30 cm, terreno leggero e annaffiature frequenti senza ristagni d’acqua.

Un cavolo rapa del mio orto urbano sul balcone | ©foto Sandra Longinotti

La parte più pregiata da cucinare è la base del fusto di colore verdolino o viola che si ingrossa al livello del terreno e crescendo si arrotonda assomigliando, appunto, a una rapa (che però è una radice e cresce sotto terra).

I cavoli rapa contengono potassio, fosforo, calcio, magnesio, vitamina C e A. Sono ottimi stufati, gratinati o bolliti (anche direttamente nelle zuppe), i più piccoli sono buonissimi crudi in insalata, tritati o tagliati a Julienne (così si evita la perdita di vitamine che si ha in cottura), mentre le foglie si cuociono come le bietole.

©Foto mie

per chi vuole approfondire:

la ricetta del Cavolo Trunzu di Pino Cuttaia

Cavolo rapa e aromatiche sul mio balcone | ©foto Sandra Longinotti

Share_on

Un pensiero riguardo “Come si coltiva il Cavolo Rapa in vaso sul balcone

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

x

Killer dov’era il Plastic. Da disco a ristorante cocktail bar. A Milano.

C’era una volta il Plastic. Coda permanente e selezione inflessibile all’ingresso, punk music assordante, luci psichedeliche e sempre così pieno che spesso restava solo il pavimento per sedersi a bere qualcosa. Lo chiamavamo tutti Plastic ma il suo vero nome era Killer Plastic. Poi sette anni fa la discoteca si è trasferita, e quei locali […]

Scopri di più

Il Risotto al Pomodoro dei Costardi Bros e il cucchiaio Gio Ponti

Almeno ogni vent’anni bisognerebbe rivedere alcune regole di Bon Ton. Marchesi sdoganò la scarpetta rendendola elegante, Cedroni e Bottura  introdussero show cooking che finivano col leccarsi le dita… “chessarà” quindi mangiare il risotto col cucchiaio?  Da tempo solo un piacere. Lo sanno bene Christian e Manuel Costardi, che agli eventi ti mettono in mano un barattolo […]

Scopri di più

x