Panini mignon

Pubblicato in Ricette ›› Pane, Pizza e Focaccia il: 9 febbraio 2017

peperoncini Jamaican Scotch Bonnet | dal mio libro "Peperoncini - 32+1 varietà da scoprire" foto Marino Visigalli, Nomos Edizioni

Quando  anni fa mi sono accorta che non tutti i peperoncini sono rotondi o a cornetto, una delle forme che mi è piaciuta di più è la trottola. Come quella dei Jamaican Scotch Bonnetdella specie Caspicum chinense a cui appartengono i peperoncini più piccanti, come gli Habanero.

I frutti del Jamaican Scotch Bonnet sono davvero infuocati, hanno un range di 150.000-325.000 SHU, un diametro di circa 4 cm e diventano gialli a maturazione. La pianta è facile da coltivare – come tutti i peperoncini d’altronde – e un vaso di 19 cm di diametro è sufficiente per farla diventare adulta, così sta benissimo anche sul balcone.

Ho pensato di abbinare la sua importante piccantezza alla delicatezza estetica di questi panini mignon, cosparsi di semi di sesamo e di papavero bianchi.

La ricetta e le immagini di questo post sono tratte dal mio libro “Peperoncini 32+1 varietà da scoprire” edito da Nomos Edizioni, con le splendide foto sono di Marino Visigalli e il mio food styling, dove trovi tante informazioni e curiosità sul peperoncino e i peperoncini, come coltivarlo e 33 ricette suddivise per grado di piccantezza.

Panini mignon | dal mio libro "Peperoncini - 32+1 varietà da scoprire" foto Marino Visigalli, Nomos Edizioni

Panini mignon

500 g di farina tipo 0

20 g di lievito di birra

10 g di malto (sostituibile con altrettanto zucchero)

1 uovo

30 g di burro

1 peperoncino Jamaican Scotch Bonnet

10 g di sale marino integrale fine

1 cucchiaio di semi di papavero bianchi

1 cucchiaio di semi di sesamo bianchi

½ dl di olio evo

  1. Versa la farina a fontana sul piano di lavoro,aggiungi il malto (o lo zucchero), il lievito di birra sbriciolato e mescola con una mano mentre versi 2,5 dl d’acqua tiepida con l’altra. Aggiungi quindi l’olio, il sale e il burro, e appena ti è possibile lavora l’impasto con entrambe le mani.
  2. Appiattisci l’impasto e cospargilo con il peperoncino tritato grossolanamente dopo averlo privato del picciolo e dei semi. Forma una palla, ungila d’olio, mettila in ciotola unta d’olio, fai aderire sulla superficie della pasta un foglio di pellicola trasparente per alimenti e lascia lievitare per 45 minuti.
  3. Dividi la pasta a metà. Con una parte forma dei bastoni dello spessore di un dito e del peso di 40 g, piegali a metà e arrotolali su se stessi. Spennellali con l’uovo leggermente sbattuto e cospargili con i semi di papavero bianchi. Con la pasta rimasta modella dei panini rotondi del peso di 20 g, spennella anche questi d’uovo e cospargine metà con i semi di sesamo.
  4. Trasferiscili delicatamente su 2 placche da forno foderate di carta oleata e lasciali lievitare per altri 40 minuti, quindi incidi con una lametta i panini senza semi. Cuocili in forno preriscaldato a 200° per 25 minuti circa, poi sfornali e lasciali raffreddare su una griglia da pasticceria.

©foto Marino Visigalli

il mio libro “Peperoncini 32+1 varietà da scoprire” foto di Marino Visigalli, Nomos Edizioni
è in vendita in libreria e online su AmazonIBS

Continua a leggere

Tag

Lascia un commento