Nel mio post sui nuovi formati di pasta tutti i produttori che ho intervistato mi hanno indicato dei ristoranti dove è possibile assaggiarli.

I Bucatini del pastificio Mancini sono interpretati dallo chef Marco Milani del ristorante Baccano a Roma nella tradizionale Cacio e Pepe, che mette voglia solo a guardarla.

Come tutte le ricette classiche sembra tanto facile, ma saperla fare bene non è scontato. E nemmeno uscire dal ristorante e ritrovarsi davanti alla Fontana di Trevi, che dal Baccano è proprio lì, a due passi.

Bucatini cacio e pepe

per 4 persone

380 g di bucatini

200 g di pecorino romano bio 18 mesi

pepe Sarawak e pepe Jamaica in grani

olio evo, sale

  1. Cuoci i bucatini in abbondante acqua bollente salata. Nel frattempo miscela i due tipi di pepe e con un mulinello macina la quantità che preferisci aggiungere alla pasta.
  2. In una padella mescola la metà del pecorino e del pepe appena macinato, aggiungi due cucchiai di olio extra vergine di oliva e gira con la frusta, versando un mestolino di acqua di cottura dei bucatini.
  3. Scola la pasta al dente, aggiungila al composto di formaggio e gira energicamente fuori dal fuoco con una forchetta.
  4. Metti la padella sul fornello a fiamma media e continua a girare per pochi secondi, allontana il recipiente dal fuoco e mescola ancora. Raggiunta una buona cremosità trasferisci i bucatini nel piatto da portata e cospargi col pepe e pecorino rimasti.
Share_on

Un pensiero riguardo “Cacio e Pepe \ di Marco Milani

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

x

Gnudi al pomodoro

Questa per me è proprio una ricetta che sa di casa. Eppure l’ho riscoperta recentemente, perché da bambina la guardavo con sospetto… consideravo gli gnudi il parente povero dei ravioli di magro, svestiti della pasta, e allora lo consideravo grave. Adesso invece, che mi sono sfidata a rimettere in discussione i miei ricordi e ho […]

Scopri di più

Semifreddo al caffè

Se è semplice, veloce e buonissimo si chiede la ricetta. E’ la storia di questo Semifreddo al caffè che faceva mia zia Anna in estate, lei era davvero bravissima in cucina, peccato che abitassimo lontane altrimenti sono sicura che avremmo condiviso la passione per la cucina. Adesso ogni volta che preparo questo semifreddo e la […]

Scopri di più

Torta di Crêpes

Il mio primo corso di cucina l’ho fatto a diciott’anni nella prima scuola per appassionati aperta a Milano, e anche se il nome vintage di questa ricetta può farti sorridere, ti assicuro che ai tempi in cui le sorelle Landra me l’anno insegnata (è loro la scuola “La Nostra Cucina”) le crêpes dolci erano molto […]

Scopri di più

x