Il brivido in bocca delle larve urticanti, provare per credere! by Halloween… (da un mio servizio di cucina per Vanity Fair del 2007).

Fantasma intrappolato in pasticcio di Larve Urticanti | ©foto Luca Colombo

Fantasma intrappolato in pasticcio di Larve Urticanti

per 4 bambini:

40 g di caramelle gommose alla liquirizia

5 g di colla di pesce

1 base pronta di pan di Spagna del diametro di 22 cm

140 g di zucchero

1 limone non trattato

3 dl di panna

1 cucchiaio di cocco essiccato grattugiato

1 caramella piatta di liquirizia gommosa

2 cucchiai di effervescente Brioschi

PREPARAZIONE

  1. Portare a ebollizione 2 dl d’acqua con 100 g di zucchero e la scorza del limone. Spegnere e lasciar raffreddare.
  2. Montare la panna freddissima con lo zucchero rimasto. Tagliare a metà il pan di Spagna, bagnarlo internamente con lo sciroppo di zucchero filtrato e spalmarlo con metà della panna. Mettere a bagno la colla di pesce.
  3. Tagliare i bordi della torta inserendo dall’alto una fascia da pasticceria del diametro di 20 cm che sia almeno 1 cm più alta della torta stessa. Eliminare il bordo di torta in eccesso.
  4. Sciogliere a fiamma moderata le caramelle con 1 dl d’acqua mescolando continuamente. Spegnere il fuoco e incorporarvi la colla di pesce. Lasciare intiepidire, quindi versare la liquirizia sulla superficie della torta e riporre in frigorifero a solidificare.
  5. Disegnare un fantasma su un cartoncino del diametro di 20 cm ed estrarre la sagoma ritagliandola con un cutter. Appoggiare sulla superficie della torta la mascherina ottenuta e spolverizzarla con il cocco. Togliere delicatamente la mascherina e terminare il fantasma aggiungendovi la bocca e gli occhi ritagliati dalla caramella piatta di liquirizia.
  6. Sfilare la fascia di metallo, spalmare il bordo della torta con la panna rimasta e farvi aderire le “larve” effervescenti.

© foto Luca Colombo

Props Stylist | Ornella Rota

 

Share_on

Un pensiero riguardo “Fantasma intrappolato in pasticcio di Larve Urticanti #Halloween

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

x

Gnudi al pomodoro

Questa per me è proprio una ricetta che sa di casa. Eppure l’ho riscoperta recentemente, perché da bambina la guardavo con sospetto… consideravo gli gnudi il parente povero dei ravioli di magro, svestiti della pasta, e allora lo consideravo grave. Adesso invece, che mi sono sfidata a rimettere in discussione i miei ricordi e ho […]

Scopri di più

Semifreddo al caffè

Se è semplice, veloce e buonissimo si chiede la ricetta. E’ la storia di questo Semifreddo al caffè che faceva mia zia Anna in estate, lei era davvero bravissima in cucina, peccato che abitassimo lontane altrimenti sono sicura che avremmo condiviso la passione per la cucina. Adesso ogni volta che preparo questo semifreddo e la […]

Scopri di più

Torta di Crêpes

Il mio primo corso di cucina l’ho fatto a diciott’anni nella prima scuola per appassionati aperta a Milano, e anche se il nome vintage di questa ricetta può farti sorridere, ti assicuro che ai tempi in cui le sorelle Landra me l’anno insegnata (è loro la scuola “La Nostra Cucina”) le crêpes dolci erano molto […]

Scopri di più

x