Mi capita sempre. Quando vedo l’emmentaler sorrido.
Sì, perché mi riporta subito a quando ero un ragazzino e guardavo i cartoni di Tom e Jerry dove c’era anche il formaggio coi buchi grandi, e mi tornano in mente i momenti belli dell’infanzia.

Oggi ho iniziato a tagliare l’emmentaler a cubetti quadrati e precisi, è quasi ora di pranzo e mentre assaggio il formaggio penso di aggiungere questi cubetti a una bella insalata estiva preparata con lattuga, pomodori, olive, capperi e basilico.
Il sapore delicato dell’Emmentaler DOP classico, tendenzialmente dolce ma con una bella sapidità, si sposa alla perfezione con i condimenti della mia insalata. L’accompagno con un Trebbiano d’Abruzzo vinificato in acciaio, ho scelto una bella annata ricca di frutto perché per questo abbinamento avevo bisogno di avvolgere il palato con la dolcezza del vino per trovare equilibrio con tutti gli altri ingredienti. Mi è piaciuto molto!

Emmentaler e vino, quali abbinare | di Gianni Sinesi

Emmentaler DOP e vino, quale abbinare

Delicatezza, tipicità e dolcezza sono gli elementi che rappresentano questo delizioso formaggio. Al naso sentiamo subito note burrose, di fieno e frutta secca tipo noci. Al gusto è dolce, morbido e dal finale leggermente amarognolo ma molto piacevole, persistente.
 
Considerando l’abbinamento con il vino, abbiamo bisogno di dolcezza di frutto che troviamo solo in annate belle o addirittura calde, dove l’uva è arrivata a piena maturazione e di conseguenza il vino ha un bel grado zuccherino, accompagnato da acidità e corpo.
Mi vengono in mente vini come il Trebbiano d’Abruzzo, un Pagadebit Romagnolo e un Gewürztraminer quasi sempre poco considerato. Sono vini che richiamano le nuance floreali e grazie alla loro componente acida e robusta, in combinazione con l’Emmentaler DOP classico si crea al palato un equilibrio unico e straordinario. L’obiettivo negli abbinamenti è sempre quello di avere un’altalena dei due elementi cibo-vino, ma che lasci sempre il palato pulito e pronto per una nuova avventura.

Gianni Sinesi_ph Andrea Straccini

CHI È GIANNI SINESI

Sommelier, amante della musica e del mare, due elementi fondamentali per la sua vita. Ambizioso e sempre curioso per quanto riguarda la crescita professionale e di vita.
Creatore del progetto  “Impressioni di Gianni Sinesi”, una sfida con se stesso dando una forma diversa alla figura del sommelier attraverso la sua esperienza e degustazione nel mondo del vino.  

portrait Gianni Sinesi ©foto Andrea Straccini

©foto Emmentaler Sandra Longinotti

In collaborazione con Formaggi dalla Svizzera e Emmentaler

Share_on

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

x

x