❝ Questa torta viene fatta dalla mia famiglia da quando ero bambino, uno dei modi di far mangiare le verdure ai bambini dove ci sia aiutava col formaggio. È una ricetta di mia zia e una delle prime che ho “rubacchiato” e forse una di quelle che mi ha fatto venir voglia di fare il cuoco, era più buona delle torte salate che c’erano in giro di solito e quindi una delle prime cose che ho imparato a cucinare, ci vuole un po’ di attenzione nello stufare le verdure, piccoli accorgimenti che però in me hanno fatto nascere un po’ di passione culinaria.
Devo essere sincero, è una delle ricette del mio cuore, dell’infanzia, e ha un grosso punto a favore: è buonissima. È la classica torta che facciamo ancora quando ci incontriamo in famiglia, una di quelle che finisce subito e devi esser pronto a metterti subito da parte quelle due o tre cubetti. La pasta brisé è facile da preparare, aggiungo però che nella ricetta originale di famiglia c’è l’indicazione: “la Buitoni va benissimo”.
L’Emmentaler è uno di quei formaggi che aiuta nel senso che ha un gusto buono e definito ma non così intenso da spaventare i bambini e così puoi utilizzarlo un po’ su tutte le verdure o insieme nell’impasto perché resti umido.
Si può cospargere sulle patate al forno che diventano golosissime, sul cavolfiore gratinato con besciamella, prosciutto ed emmentaler per spezzare un po’ togliendogli quel classico gusto che spesso non amano neanche gli adulti.
E poi l’altro piatto che mi ha fatto conoscere l’Emmentaler da bambino: l’insalata di riso, con tutte le verdurine del caso e un sacco di formaggio coi buchi per non pensare troppo alle verdure :) ❞

Lorenzo Careggio | EragoffiTorino

Torta di Emmentaler e porri

150 farina
75 burro
25 acqua fredda
1 kg di porri
1 spicchio d’aglio
4 uova
100 g di panna
200 g di Emmentaler
sale e pepe

  1. Impasta velocemente la farina con il burro tagliato a cubetti e il sale, aggiungi l’acqua fredda. Appena l’impasto è omogeneo forma una palla, avvolgila in pellicola per alimenti e lasciala riposare in frigo almeno due ore prima di utilizzarla.
  2. Lava bene i porri, elimina la parte verde finale più dura delle foglie e tagliali a rondelle sottili. Scalda 4 cucchiai d’olio in una padella, aggiungi l‘aglio e lascia insaporire. Una volta tostato toglilo e aggiungi i porri mescolando di tanto in tanto fino all’appassimento (occorreranno circa 30 minuti) aiutandoti aggiungendo un po’ d’acqua subito e poi quando è necessario. Spegni il fuoco, lascia intiepidire e incorpora l’emmentaler tagliato a cubetti e le uova sbattute con sale e pepe.
  3. Fodera una teglia del diametro di 26 con carta forno e stendici la pasta brisé tirata fine lasciando un paio di centimetri di bordo in eccesso. Riempi con il composto di porri e formaggio e ripiega il bordo verso l’interno.
  4. Cuoci per 35 minuti in forno preriscaldato a 180°, una volta che la torta è dorata in superficie spennella il bordo con un po’ d’uovo e cuoci per altri cinque minuti. Estraila quindi dal forno e lasciala riposare per almeno un’oretta. Servila tiepida.

prova anche le altre Ricette degli Chef con l’Emmentaler!

Share_on

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

x

x